Abbiamo 248 visitatori e nessun utente online

Le migliori citazioni dei libri fantasy #1

Scritto da Paolo Casarini on . Postato in Novità e Articoli

"Conosco la metà di voi soltanto a metà; e nutro, per meno della metà di voi, metà dell'affetto che meritate." [Il Signore degli Anelli; JRR Tolkien]

"Io non ti consiglio né l'una né l'altra cosa. Non sono un consigliere. Potresti apprendere qualcosa, e le immagini, siano belle o funeste, potrebbero esserti utili, ma anche nefaste. Vedere è al tempo stesso un bene e un pericolo." [Il Signore degli Anelli; JRR Tolkien]

"I saggi parlano soltanto di ciò che sanno." [Il Signore degli Anelli; JRR Tolkien]

"Vi sono due motivi per i quali un Uomo può giungere accompagnato da cattive notizie. Può essere egli stesso artefice di malvagità, o far parte invece di coloro che non molestano chi sta bene, e vengono solo a porgere il loro aiuto nel momento del bisogno." [Il Signore degli Anelli; JRR Tolkien]

"Quando cadono i grandi tocca ai piccoli guidare." [Il Signore degli Anelli; JRR Tolkien]

"È assai più facile gridare "fermi!" che fermarsi." [Il Signore degli Anelli; JRR Tolkien]

"Non disprezzare i racconti tramandati per lunghi anni; potrebbe darsi che le nonne rammentino alcune cose che in passato i saggi era bene conoscessero." [Il Signore degli Anelli; JRR Tolkien]

"La memoria non può appagare i desideri del cuore. Essa è solo uno specchio." [Il Signore degli Anelli; JRR Tolkien]

"Il mondo è davvero pieno di pericoli, e vi sono molti posti oscuri; ma si trovano ancora delle cose belle, e nonostante che l'amore sia ovunque mescolato al dolore, esso cresce forse più forte." [Il Signore degli Anelli; JRR Tolkien]

"Io sono lo scudo che protegge i regni degli uomini." [Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco; George R.R. Martin]

"Ho sognato la tua Barriera, Jon Snow. Grande è stata la magia che l'ha costruita, e grandi sono gli incantesimi racchiusi nel suo ghiaccio. In questo momento, noi camminiamo al cospetto di una delle cerniere del mondo." [Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco; George R.R. Martin]

"Vuoto. Arya Stark aveva questa sensazione ogni mattina, a ogni risveglio. Non era fame, sebbene a volte ci fosse anche quella. Era una cavità, un vuoto, là dove un tempo c'era il suo cuore, dove un tempo dimoravano i suoi fratelli, i suoi genitori." [Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco; George R.R. Martin]

"Jaime si costrinse a sorridere, lo stesso sorriso di quando al mondo non esisteva niente che potesse spaventarlo." [Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco; George R.R. Martin]

"Tutte le cose proibite diventavano desideri nel suo cuore." [Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco; George R.R. Martin]

"L'amore è veleno. Un dolce veleno, certo, ma che comunque uccide." [Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco; George R.R. Martin]

"Lo scopo di un cantastorie non è dirti come pensare, ma darti delle domande su cui riflettere." [La Via dei Re; Brandon Sanderson]

"Non ti affliggere, guerriero," disse lei. "Il daino compie il suo scopo nella vita provvedendo al sostentamento del cacciatore, sia esso lupo o uomo. Noi non piangiamo per la perdita di coloro che muoiono compiendo il loro destino." [I draghi del crepuscolo d'autunno; Weis, Hickman]

"Arrestate quell'albero! Lo accuso di avermi sottratto il sole!" [I draghi del crepuscolo d'autunno; Weis, Hickman]

"La speranza è la negazione della realtà, è la carota appesa davanti al muso dell'asino per farlo camminare nel vano tentativo di raggiungerla..." [I draghi del crepuscolo d'autunno; Weis, Hickman]

"Come posso essere certo di qualcosa, mezzelfo? Non sono neppure certo del mio prossimo respiro. La morte è l'unica grande certezza della vita." [I draghi del crepuscolo d'autunno; Weis, Hickman]

"Prima il kender ci procura l'accusa di aver incitato una sommossa e poi sparisce. Adesso, il cavaliere ci fa buttare in prigione. La prossima volta ricordami di andare dietro al mago. Almeno so che quello è pazzo!" [I draghi della notte di inverno; Weis, Hickman]

"Se rinneghiamo l'amore che ci viene dato, se ci rifiutiamo di donare amore perché temiamo il dolore della sua perdita, allora le nostre vite saranno vuote, la nostra perdita più grande." [I draghi della notte di inverno; Weis, Hickman]

"Ringrazia il cielo che riusciamo ancora a provare pietà e orrore per la morte di un nemico. Il giorno in cui non ci importerà più niente dei nostri nemici sarà il giorno in cui perderemo questa battaglia." [I draghi della notte di inverno; Weis, Hickman]

"Io non prevedo il futuro. Vedo soltanto il presente mentre diventa passato." [I draghi dell'alba di primavera; Weis, Hickman]