Abbiamo 264 visitatori e nessun utente online

Articoli Correlati

XOmegaP - Finisterra

Scritto da Paolo Casarini on . Postato in Romanzi

Finisterra è una sag scritta recentemente da un gruppo di cinque scrittori italiani: Massimiliano Prandini, Gabriele Sorrentino, Marcello Ventilati, Simone Covili e Sara Bosi.

L'idea iniziale era quella della bilogia, che si è poi allungata fino a formare una trilogia, di cui sono stati scritti solo i primi due volumi: Le sorgenti del Dumrak e Il Risveglio degli Obliati.

Le sorgenti del Dumrak: in questo primo volume l'argomento principale è l'incursione in alcuni villaggi ad Ovest da pasrte dei popoli dell'OltreCatena, gente che vive appunto oltre una catena montuosa che delimita Finsterra, che è la penisola dove si svolgono le vicende. 
In queste penisola, tagliata in due dal fiume Dumrak, vivono due regni molto diversi. A nord l'Impero delle Tre Spade, a Sud il regno di Vuos, legate rispettivamente al culto della Triade e a quello dei cento Dei. Questi due regni da tempo rivali si drovanno unire per risolvere la situazione.
Il risveglio degli obliati: dopo l'avventura del primo libro, una guerra lacererà finisterra.

Il libro è narrato in terza persona, e cambia punto di vista a seconda del capitolo. La geografia, la nobiltà, la religione e la storia sono ben sviluppate e pensate, e creano un mondo credibile ed interessante.
La trama è coinvolgente, soprattutto nel secondo capitolo, mentre nel primo in alcuni tratti è difficile da capire, soprattutto nella prima parte dove vengono introdotti moltissimi personaggi in una volta sola. Sfortunatamente, letto il primo libro non ti viene voglia di leggere il seguito, cosa che ho comunque fatto. Nonostante tutto, aspetto di leggere l'ultimo libro della saga.

Robert Jordan - L'occhio del Mondo

Scritto da Paolo Casarini on . Postato in Romanzi

Leggere Jordan è quasi un obbligo per tutti gli amanti del fantasy, perchè la sua opera principale, "La ruota del tempo", ha avuto un successo mondiale. Leggendo il primo libro è facile capire il perchè: il libro apre molti quesiti e caratterizza bene i personaggi, costruendo un mondo ben pensato che rende più realistica la storia.

La Ruota del Tempo gira e le Epoche si susseguono, lasciando ricordi che divengono leggenda; la leggenda sbiadisce nel mito; ma anche il mito è ormai dimenticato, quando ritorna l’Epoca che lo vide nascere. In un’Epoca chiamata da alcuni Epoca Terza, ‘un’Epoca ancora a venire, un’Epoca da gran tempo trascorsa’, il vento si alzò nelle Montagne di Nebbia. Il vento non era l’inizio. Non c’è inizio né fine, al girare della Ruota del Tempo. Ma fu comunque un inizio.

L'autore sviluppa bene la storia di quel mondo, quindi le varie epoche, personaggi famosi ed eventi importanti, struttura simile a quella di Brandon Sanderson de "La Via dei Re". Ogni città a caratteristiche particolari e i vari cittadini si differenziano per usi e costumi.
Come sfondo a tutto questo vi è la Ruota del Tempo, che continua a girare e a vedere la lotta tra il bene ed il male.

Brandon Sanderson - La Via dei Re

Scritto da Paolo Casarini on . Postato in Romanzi

Finalmente, dopo qualche settimana passataci sopra, ho finito di leggere "La Via dei Re", primo volume delle Cronache della Folgoluce, e in effetti ancora l'unico pubblicato. Del secondo volume, sappiamo solo il titolo.

Ritornando al libro, devo dire che mi è piaciuto molto. Avevo già grandi aspettative all'inizio, e queste si sono confermate.

La storia si sviluppa a Roshar, un mondo ovviamente inventato e popolato di nuove creature, tra cui cremling, ascigugi, abissali e spren. Gli spren mi hanno particolarmente incuriosito. Sono creature elementali che si sviluppano a seconda del fenomeno a cui sono legati. Ci sono ventospren, che si manifestano con il vento, rabbiaspren, dolorespren, fiammaspren,... Insomma, per ogni cosa sembra che ci sia uno spren. Una delle domande che vengono poste dal libro ma di cui non si ha una risposta è: "Gli spren vengono attirate da questi fenomeni o sono gli spren stessi a provocarli?". Tuttavia io non penso sia possibile che esistano creature che si nutrano di emozioni come rabbia, paura, passione,... mentre posso capire quelli che si nutrono del marcio, dell'acqua o della fiamma.

Il mondo e le sue innovazioni sono descritte molto bene, e vengono aggiunte nuove armi ed oggetti. Un oggetto che vorrei menzionare è l'Animutante. Sono oggetti che posso modificare qualsiasi cosa in un altro oggetto, per esempio rocce in cibo. Quello che gli fornisce l'energia necessaria sono le cuorgemme, delle quali il ritrovamento sarà uno degli scopi della guerra alle Pianure Infrante. Questi oggetti hanno poteri pressocchè illimitati, anche quello di comunicare a distanza tramite le distacanne, oggetti che scrivono autonomamente ciò che qualcun'altro, usando una distacanna, scrive in un altro luogo. Tutto ciò risulta un po' troppo fantascientifico...

Ken Follett - I Pilastri della Terra

Scritto da sandramilo on . Postato in Romanzi

"I Pilastri della Terra" di Ken Follett è, a mio parere, uno dei più bei romanzi medievali che siano mai stati scritti. Pieno di colpi di scena, tradimenti, omicidi e battaglie. Tutto in oltre mille pagine.

TRAMA

La trama è molto complicata, ma, per riassumere, si potrebbe dire che tutto ruota attorno alla costruzione di una nuova cattedrale a Kingsbridge. Nelle prime cento pagine si ha una specie di prologo, dove una famiglia vaga per la foresta senza che succedano cose all'esterno della cerchia familiare. La prima parte sembra non influire molto su quello che succede nelle contee vicine, ma poi avrà un ruolo fondamentale per lo scioglimento della storia. Nel sottofondo si sviluppano altri misteri che vengono risolti nel corso della narrazione.

Clarke Arthur - 2001: Odissea nello Spazio

Scritto da sandramilo on . Postato in Romanzi

In un futuro prossimo, uno strano fenomeno viene riscontrato sulla Luna, e un professore è richiamato a vedere, mentre ci si prepara a iniziare una missione spaziale segreta.

Questa è l'ambientazione di 2001: Odissea nello spazio. Un mondo possibile di un futuro prossimo. Una storia dove gli uomini devono confrontarsi con le nuove tecnologie, e devono compiere qualcosa che neanch'essi conoscono.

Una storia che inizia dalle scimmie, e arriva alle navicelle spaziali per la luna e per altri pianeti. Un'avventura che riflette i pensieri umani e non, svelando un segreto nascosto prima ad ogni altro uomo. 

Il libro parla dalla mente dei protagonisti, svelando pensieri ed emozioni, è scorrevole e coinvolgente, specie nelle ultime parti. Penso che sia un libro fantascientifico che chiunque possa leggere senza difficoltà.

Weis, Hickman - Dragonlance: Le Cronache

Scritto da sandramilo on . Postato in Romanzi

Copertina Le Cronache di Dragonlance

 

Proprio oggi ho finito (30/12/2012) l'ultimo libro de "Le Cronache di Dragonlance", saga high fantasy formata, in ordine di narrazione, da "I draghi del crepuscolo d'autunno", "I draghi della notte d'inverno" e "I draghi dell'alba di primavera", tutti editi da Armenia. Le Cronache sono solo la prima di molte opere ambientate in questo mondo inventato, nato come ambientazione per Dungeons&Dragons.

Non ci vuole molto a capire che la storia è stata costruita allo stesso modo di un'avventura per giochi di ruolo. La prima scena si svolge in una taverna (cliché per eccellenza) nel quale un gruppo di avventurieri si ritrova dopo tanti anni. La rampa di lancio della storia è la mancata presenza di uno di essi e un attacco improvviso da una strana razza draconica. Il resto della trama si fonda su una serie di avventure minori collegate da un disegno più generale. In un modo abbastanza scontato, la compagnia si prefisserà di indagare su ciò che sta accadendo, con il perenne dubbio su dove sia la loro vecchia compagna.
Alcuni personaggi sono ben costruiti, con un background completo e ordinato, mentre altri sono lì un po' per caso. Tuttavia, l'avventura si fa leggere bene grazie a una buona scorrevolezza della trama, in più punti leggera e divertente.

Tevis Walter - L'Uomo che cadde sulla Terra [Trama Completa]

Scritto da sandramilo on . Postato in Romanzi

L'uomo che cadde sulla terra: il protagonista, noto con l'acronimo di Thomas Jerome Newton, arriva alla sua prima cittadina. È la prima volta che arriva in contatto con la razza umana e questo lo spaventa. Per prima cosa guadagna un gruzzolo di soldi vendendo uno dei molti anelli con diamante che si è portato dietro da Anthea, il suo pianeta. Dopo questo primo contatto, si muove nel continente degli USA per cercare un uomo che riesca a procurargli brevetti.

Troverà quest'uomo e gli proporrà nuove e strabilianti invenzioni, che lo porteranno a diventare molto ricco in poco tempo, tutto per realizzare il suo progetto. Intanto un chimico, Nathan Bryce, viene incuriosito da una nuova pellicola auto-sviluppabile, della W.E. Corporation. Così rintraccia Newton, che, dopo essersi rotto una gamba in un ascensore, vive in una villa vicino al cantiere del "progetto" insieme a Betty Jo, un donna incontrata dopo l'incidente.

Tevis Walter - L'Uomo che cadde sulla Terra

Scritto da sandramilo on . Postato in Romanzi

Immaginate di essere tra i sopravvissuti di una guerra nucleare che ha coinvolto il vostro Pianeta. Immaginate che siate rimaste in 300 persone con cibo ed energia in esaurimento. Immaginate di essere scelti dai potenti per una missione che consiste nell'essere mandato su un altro pianeta, dove dovreste svolgere un "compito" necessario per la sopravvivenza. Tutto questo è successo a colui che sulla Terra si fa chiamare Thomas Jerome Newton. Quest'uomo misterioso inizia a guadagnare soldi con nuove e rivoluzionare invenzioni, che attireranno l'attenzione di un certo Natan Bryce... [Trama completa]

Una storia avvincente e molto coinvolgente, piena di colpi di scena. La scrittura è scorrevole e piacevole, anche se il libro forse risulta un po' corto.

Ken Kesey - Qualcuno volò sul nido del cuculo

Scritto da sandramilo on . Postato in Romanzi

"Qualcuno volò sul nido del cuculo" è stato scritto da Ken Kesey.

Un uomo, carcerato in una fattoria di lavoro, si finge pazzo, o almeno così viene classificato, e viene trasferito in un ospedale psichiatrico. Qui si troverà a fronteggiare la caporeparto, Miss Ratched, o la Grande Infermiera, che ha instaurato regole fisse e ormai i suoi pazienti sono sotto il suo totale controllo. Qui, McMurphy cercherà di smuovere i pazienti contro la Grande Infermiera, in una corsia dove l'ordine è perfetto. Inizierà così una lunga "guerra" tra McMurphy e Miss Ratched. Tutto questo raccontato dal Capo Bromden, un paziente che si finge muto e sordo da tutto il tempo in cui l'hanno portato in quell'ospedale.

 

Isabel Allende - La Foresta dei Pigmei

Scritto da sandramilo on . Postato in Romanzi

Con questo libro si chiude la saga de "Le Avventure di Aquila e Giaguaro", composte da "La Città delle bestie", "Il regno del drago d'oro" e "La foresta dei pigmei".

L'avventura inizia questa volta in un safari africano, dove si possono incontrare animali selvatici stando a cavallo di un elefante. Ma inaspettatamente si presenterà un missionario, che viaggia alla ricerca di altri due missionari di cui si era persa traccia. Nadia, Alex, Kate (la nonna di Alex) accompagneranno il missionario alla ricerca delle persone scomparse. Verranno accompagnate da un intrepida aviatrice, che con un atterraggio di fortuna nei pressi del villaggio dove erano andati i missionari, rende l'aereo inutilizzabile. Arrivati al villaggio troveranno però un regno sotto un potente re che utilizza la popolazione dei pigmei come schiavi per i suoi traffici illegali. Loro dovranno quindi fermarlo...