Abbiamo 103 visitatori e nessun utente online

Neil Gaiman - American Gods

Scritto da Paolo Casarini on . Postato in Romanzi

Copertina American Gods

Neil Gaiman è un autore di fantascienza britannico, anche fumettista e sceneggiatore, che non deve essere dimenticato da tutti gli amanti del genere, in quanto in grado di produrre ottime opere sotto ogni aspetto. In particolare, American Gods, ha vinto il Premio Nebula e il Premio Hugo nel 2002, a testimoniare la qualità del romanzo e dell'autore.
Il nome di Neil Gaiman è sempre stato per me qualcosa di misterioso, di cui ero a conoscenza ma che non aveva mai approfondito. Lo conoscevo per la sua collaborazione con Terry Pratchett in Buona apocalisse a tutti! (che non ho ancora avuto il piacere di leggere), fino a quando la mia mano non si è posata sull'Oscar Mondadori che portava scritto il suo nome.

Shadow è un uomo che sta attendendo di uscire di prigione. Tuttavia, pochi giorni prima della sua liberazione gli giunge la notizia che sua moglie Laura è morta. Durante il viaggio di ritorno, Shadow si trova ad accettare un incarico da guardia del corpo da parte di un certo Wednesday, e in seguito a questa scelta si ritroverà coinvolto in una serie di sconvenienti avventure al fianco di figure proveniente dalle mitologie di tutto il mondo.

Non mi dilungherò sulla trama, la quale credo debba essere interamente assaporata dal lettore, ma approfondirò un po' sui significati che American Gods va a trattare in modo non troppo velato. Il tema del romanzo è la lotta tra gli dèi antichi e gli dèi nuovi, che l'autore pone negli ideali moderni tra la televisione e l'informatica, l'economia e la politica. Il mondo che ci viene mostrato è un modo dove gli antichi credi sono stati rinnegati per passare a un nuovo tipo di divinità, che parla attraverso gli schermi televisivi.

Neil Gaiman, tuttavia, utilizza questi concetti senza però costruire una storia banale e noiosa; al contrario, riesce a creare un intreccio originale e in alcuni punti misterioso attingendo da un'incredibile fonte di fantasia, che riversa nelle sue parole. American Gods è un romanzo divertente e avvincente, che tiene al contempo un tono drammatico e spensierato, senza troppe pretese, che lascia il lettore pieno di dubbi e meraviglia. Questo romanzo ha una particolare profondità, creata grazie all'accostamento di figure classiche a un'ambientazione moderna, che permette al lettore di trascendere la quotidianità per raggiungere un luogo magico e fatato, non lontano dal sogno.