Abbiamo 179 visitatori e nessun utente online

Articoli Correlati

Ian McDonald - Forbici vince carta vince pietra

Scritto da Paolo Casarini on . Postato in Romanzi

Forbici vince carta vince pietra Copertina

Ian McDonald è uno scrittore inglese di fantascienza, vincitore di numerosi premi. Non avevo ancora avuto modo di leggere qualcosa di questo autore, fino a quando il suo romanzo "Forbici vince carta vince pietra" (Scissors Cut Paper Wrap Stone) non è uscito come Urania Collezione in un volume nel quale oltre ad esso vi erano altri due racconti.

Questo romanzo è un piccolo capolavoro. All'inizio, può non risultare del tutto chiaro, causa dell'alternarsi di due vicende diverse, prettamente collegate, una posta nel passato e una posta nel presente. Protagonista di queste è Ethan Ring, un grafico che possiede un terribile segreto: la conoscenza di caratteri in grado di condizionare la mente altrui.

La sua storia si divide quindi in due parti: ciò che succede e ciò che è già successo. Il protagonista è in viaggio insieme a un amico giapponese disegnatore di manga, Masahiko. Insieme, stanno percorrendo il percorso detto Shikoku, antica via di pellegrinaggio giapponese che tocca 88 templi. Durante questo viaggio, percorso in bicicletta, i due amici ripercorrono quello che li ha portati lì in cerca di redenzione. La loro storia viene raccontata in contemporanea con il pellegrinaggio, misto di modernità e tradizione buddhista, con il suo simbolismo e le sue idee.

La trama è profonda, piena di riflessioni, che rispecchia il desiderio di redenzione da parte del protagonista, che si sente in colpa per non aver rispettato, più che la legge, la personalità umana, per aver cancellato dei ricordi e annullato delle vite intere, solamente utilizzando i suoi caratteri.
Nonostante la sua brevità, questo libro presenta molti spunti particolari, buone descrizioni e riflessioni profonde, unite a un'ambientazione orientale che rende la storia diversa dal resto dei romanzi di questo tipo.