Abbiamo 183 visitatori e nessun utente online

Articoli Correlati

Charles L. Harness - L'odissea del superuomo

Scritto da Paolo Casarini on . Postato in Romanzi

L’odissea del superuomo, che si può facilmente nominare come racconto, è il titolo che i traduttori italiani hanno scelto di associare a The Rose di Charles Harness, che non vedeva una pubblicazione in italiano dagli anni 70. E’ stato riproposto recentemente da Urania Collezione in un volume che comprende altri due racconti.

Il titolo è legato a un racconto di Oscar Wilde, L’usignolo e la rosa, del quale la protagonista, una donna di nome Anna Van Tuyl, ha scritto un balletto non ancora completato. La storia di Oscar Wilde narra di uno Studente, che per essere ammesso a un ballo deve consegnare una rosa rossa, ma riesce a reperirne solo di bianche. Così, un Usignolo, vedendolo triste, si spinge contro una spina di rosa, che il suo sangue rende rossa.

La protagonista è vittima di una deformazione causata da un’operazione medica, stessa deformazione del signor Jacques, uomo che incrocerà Anna lungo il Viale delle Rose chiedendogli un ballo. Successivamente, per un caso, Anna verrà incaricata di svolgere il suo mestiere di psicologa con il signor Jacques.

Il romanzo è oscuro, criptico, e vede l'avvicendarsi di uno scontro tra Arte e Scienza. Il signor Jacques, infatti, crede che siano gli artisti ad avere scoperto tutto ciò che successivamente è stato attribuito alla scienza, mentre sua moglie è dell'opinione opposta. In questo scenario si sviluppa una strana vicenda, onirica, che vede la decadenza dell'uomo per elevarsi a qualcosa di simile all'uomo superior. Il finale è elegante, e lascia spazio a diverse interpretazioni o riflessioni. "L'odissea del superuomo" è di per sé intrigante e misterioso, ma anche incredibilmente originale.