Abbiamo 125 visitatori e nessun utente online

Andrzej Sapkowski - La spada del destino

Scritto da Paolo Casarini on . Postato in Racconti

La Spada del destino, seguito de "Il Guardiano degli Innocenti", vede come protagonista lo stesso dei precedenti racconti: Geralt di Rivia. Anche questo libro è in realtà una raccolta di racconti legati allo strigo.

Mentre nel primo volume i racconti erano collegati da un filo conduttore, ovvero Geralt che sostava al tempio parlando con le donne che vi vivevano, nel secondo vengono proposti in ordine cronologico, come a narrare le avventure di Geralt. Queste seguono lo stesso stile delle precedenti, anche se forse alcuni racconti perdono in qualità.
In sottofondo rimane la figura di Yennefer, maga amata da Geralt, che si impone come presenza all'interno dei pensieri dello strigo, incatenandolo al ricordo della donna.
Verso la fine del libro entra in ballo anche Ciri, figlia di Pavetta, personaggio di un racconto nel Guardiano degli innocenti, che sembra avere il destino legato a quello dello strigo.

I racconti sono oscuri ed interessanti, si sviluppano misteri e storie controverse, ma nulla di eccezionale, ad eccezione forse degli ultimi due racconti: La Spada del Destino e Qualcosa di Più. Gli altri quattro racconti sono: Il Limite del Possibile, Una scheggia di ghiaccio, Il fuoco eterno e Un piccolo sacrificio.

I successivi due volumi ("Il Sangue degli Elfi" e "Il tempo della guerra") sono invece romanzi, e le ultime pagine della Spada del Destino fungono da rampa di lancio per nuove storie.